Oggigiorno si sente parlare di Life Coach. In Italia il Life Coach diventa dunque una figura sempre più ricercata. Ma chi è e cosa fa in realtà? Il Life Coach è colui che accompagna nel proprio successo personale, facilitando il superamento di momenti difficili e sviluppando una propria auto consapevolezza. La maggior parte dei Life Coach lavora con persone a cui, per diverse ragioni, mancano le competenze necessarie per “funzionare” nel modo migliore possibile: persone che cercano un modo per ottenere un senso di disciplina o semplicemente mettere in ordine le proprie vite. L’intervento del life coach è personale, quindi studiato attorno alle esigenze e le modalità di vita dello specifico cliente, e la durata del percorso è variabile in base agli obiettivi identificati, nonché ai ritmi d’adattamento dell’individuo, variabili da persona a persona.

Il Life Coach Stefano Pigolotti a differenza delle altre professioni di coaching aiuta il cliente nelle piccole sfide della vita, andando a sistemare quegli atteggiamenti poco costruttivi e deboli di leadership che fanno la differenza tra una vita vincente ed una sottomessa. Il life Coach ti fornisce una nuova prospettiva per motivarti a pensare e ad agire diversamente, in modo da prendere consapevolezza di quello che ritieni importante e per concretizzare nella vita quotidiana dei cambiamenti duraturi che migliorano tutte le aree (o una in particolare) della tua vita.

Attraverso gli occhi del life Coach Stefano Pigolotti vedrai le tue qualità, le tue potenzialità ma anche le tue vulnerabilità (anch’esse punti di forza). Il punto su cui un Life Coach si focalizza è nel sviluppare una mentalità vincente, ti aiuta ad acquisire quella sicurezza e quella consapevolezza indispensabili per raggiungere i propri obiettivi di realizzazione personale. Il Life Coach tiene sessioni di una durata che non supera l’anno e con una cadenza variabile a seconda del caso e della disponibilità, mentre il percorso di un paziente che si serve del supporto psicologico è molto più lungo e può durare un paio d’anni, con sedute abbastanza regolari.