Le migliori parole per descrivere il Salento vengono proprio da questa terra e dal detto dialettale “Lu Sule, Lu Mare, Lu Ientu”, ossia “il sole, il mare, il vento”. Un modo di dire molto conosciutissimo a dire il vero, celebrato anche musica e ormai diffuso anche fuori dai confini dalla penisola salentina esportato dai numerosi turisti che hanno visitato e amato questi luoghi e ne hanno raccontato la bellezza una volta a casa. 

La costa pugliese offre numerose opportunità di vacanza, ma il Salento è da sempre la meta più rinomata per il suo mare meraviglioso e il suo clima paradisiaco grazie all’abbraccio del mar Adriatico e dello Jonio dell’altro che permettono di avere la possibilità di scegliere fra mete non solo numerose ma diverse fra loro

Sole, mare e vento sono certamente le risorse più famose di queste terre e per questo del Salento si impara a conoscere i nomi delle più importanti località anche senza esserci stati: Lecce, Gallipoli, Santa Maria di Leuca sono nomi che riecheggiano ogni qual volta si inizia a programmare una vacanza estiva, perché alla fin fine tutti almeno una volta nella vita vorranno trascorrere le vacanze in Salento. 

La cucina, soprattutto quella a base di pesce è un altro punto forte del Salento, dove potremo gustare piatti tradizionali tipici preparati con pesce fresco pescato in loco. Anche perché questa penisola immensa della Puglia ha da offrire tantissimo oltre i soliti posti noti: una costellazione di paesini, il cui numero è comunque enorme anche in relazione al vasto territorio del Salento, che è in grado di offrire un viaggio avventuroso non solo all’insegna del sole, del mare e del relax ma anche alla scoperta dalla cultura e delle tradizioni locali. Sopravvivono con orgoglio e veemenza le tipiche feste patronali che sapranno donare alle vostre vacanze quel tocco folkloristico caratteristico del Salento alle vostre uscire serali dopo una giornata trascorsa tra spiaggia e mare.