Se desiderate dare un’impennata al vostro business e acquisire una nuova società, ciò che fa al caso vostro è la visura camerale, un documento ufficiale con tutte le informazioni su una specifica società. E’ la Camera di Commercio che rilascia questo documento quando è necessario conoscere tutti i dati di un’azienda italiana, sia che si tratti di impresa individuale o collettiva iscritta al Registro delle Imprese. Attraverso questo documento, possiamo dunque essere informati su tutte quelle attività iscritte al Registro delle imprese della Camera di Commercio italiana. Fanno parte di questo tipo di “archivio” sia le imprese individuali che collettive.

Andando nel dettaglio, esiste una visura ordinaria, che contiene il dettaglio di tutte le informazioni sul soggetto iscritto al Registro delle Imprese, con le descrizioni dell’attività societaria, le informazioni legali, economiche e amministrative. La visura storica, invece, riporta le informazioni legate all’impresa dalla data della fondazione ad oggi, permettendo al richiedente di conoscerne in modo puntuale gli aspetti evolutivi e la storia aziendale. La Visura Camerale può servire per scoprire le dimensioni di una determinata società, quando è stata avviata, se è operativa, il numero di dipendenti, se l’oggetto sociale corrisponde all’attività che svolge realmente la società, se gli esponenti sono stabili oppure cambiano di frequente, chi ha poteri di firma, ecc.

Attraverso l’iscrizione obbligatoria al registro delle CCIAA e alla conseguente possibilità di ottenere la visura camerale, ogni impresa rende pubblici gli atti che la riguardano, permettendo a tutti di poter visionare le informazioni e i dati relativi. La visura camerale rilasciata dalla Camera di commercio è soggetta a dei costi di segreteria (circa 20 euro), che sono variabili in base al tipo di visura richiesta (se ordinaria o storica) e anche in base alla natura giuridica dell’azienda richiedente. Il prezzo può salire anche se per lo stesso soggetto richiedente vengono effettuate più ricerche. In generale, meno sono i dati che si forniscono all’ufficio CCIAA più il prezzo sarà elevato, poiché occorreranno maggiori ricerche.